News
14/10/2017
Feste delle Castagne in Liguria
14/10/2017
Essicazione e macinatura castagne
12/10/2017
Incontro AIAMS Marche
06/10/2017
Festa del pane nero in Valle d'Aosta
11/09/2017
Corsi da Mugnaio
23/11/2016
Novità editoriale AIAMS: "MULINI STORICI: Conoscenza e modi d'uso"

Archivio News


Eventi
Convegno Lamoli
Locandina Lamoli rid

06/05/2017  06/05/2017
Mulino del Juan
14 10 2017 pippa
PIEMONTE
ALESSANDRIA  FRACONALTO

Archivio Eventi




La cartiera

La carta giunse in Italia e in Europa intorno al XII secolo. La sua produzione ha subito diversi processi evolutivi ma fino a tutto il XVIII secolo la carta si otteneva dalle fibre vegetali di lino, canapa, cotone e cascami dell'industria tessile.

Questi erano cerniti e lavati in acqua mediante la battitura nelle pile a martelli azionati dalla ruota idraulica del mulino.

La pasta di fibre così ottenuta, passava nei tini, dove su un setaccio rettangolare (detto forma), veniva fatto depositare uno strato omogeneo di fibre, ottenendo il foglio.

La carta era poi pressata sotto un torchio ed asciugata all'aria - infine veniva stirata sotto un maglio a martelli (calandra), che la lisciava.